arte-storia-

home  |   arte  |   cartoline  |   curiosità  |   monumenti  |   trilussa  | numeri utili  | tiberina  | festa-noantri  | fontana  | Pinelli  | Belli  | Giuditta | Mameli |

CSS Valido!

Valid XHTML 1.0 Transitional

Piccola Guida di Trastevere, S.Maria in Trastevere

La Basilica

Al Cavallini spetta un posto di primo piano nella pittura del tardo xiii sec. e del principio del xiv, accanto a Cimabue, a Giotto, a Duccio.

Per un pittore della sua generazione era naturale una educazione ancora fondata sui modelli bizantini. Ma il suo atteggiamento nei confronti della tradizione non fu di passiva assimilazione dei piú fortunati manierismi bizantini ma di libera rievocazione delle forme piú alte e piú antiche di quell’arte.

Soltanto qualche anno dopo, il Cavallini eseguí gli affreschi della chiesa di Santa Cecilia in Trastevere dei quali si è conservata parzialmente la grande scena del Giudizio riscoperta nel 1901 dietro gli stalli del coro monastico, certamente la sua opera piú matura e importante.

Pietro Cavallini, - Mosaici

mosaici

È possibile dedurre dai documenti ch’egli nacque verso il 1250 e che morí quasi centenario, dopo una lunga e fortunata operosità svolta nelle maggiori chiese romane e napoletane per committenti di alto rango, come Pietro di Bartolo Stefaneschi, Carlo e Roberto d’Angiò. La sua opera piú antica fra quelle superstiti è la decorazione a mosaico nell’abside di Santa Maria in Trastevere (1291).

Periodo Mediovale

Allato della porta è il deposito del Cardinale. Corradini col suo ritratto, fatto da Filippo Valle scultore, che fece il disegno di questo deposito. Nella cappella contiguo allo altare maggiore, architettata da Domenico Zampieri. Si vede negli scompartimenti della volta un puttino, che sparge fiori, colorato a meraviglia da lui medesimo.

La tribuna dell'altar maggiore è ornata di mosaici antichi. Più in basso ve ne sono di Pietro Cavallini.

La Vergine Maria, che va in cielo con diversi Angioli, figurata nel mezzo del soffitto, è opera del Domenichino , di gran fama, di cui è disegno bizzarissimo tutta la soffitta; ed il fregio composto di fogliami e Cherubini, che sta attorno alla nave di mezzo della chiesa, fu dipinto ad affresco da Cesare Conti d' Ancona.

Il soffitto della Basilica

SantaMariaTrastevere

Santa Maria in Trastevere.

La prima chiesa dedicata in Roma alla Beata Vergine. Niccolò V la rinnovò, valendosi dell'architettura di Bernardo Rosselino e il Pontefice Pio V vi eresse il Capitolo de' Canonici, e Benefiziati. L'altare dedicato al So Crocifisso le immagini di Maria Vergine, e di s. Giovanni, sono di Antonio Viviano da Urbino, detto il Sordo, allievo del Barocci.

torna alla precedente

::: avanti

sculture

Scultura ceramica.

Sculture terracotta

Marisa Poliani .
Si trova in via dei Fienaroli, al civ.9.
tel.06-89537652.
Trastevere

Realizza grafica e siti web.- -link al sito

^ Torna a inizio pagina