Procedimento
marmellate
Pronto

Confetture di fragole

Ingredienti :
- 2 kilogrammi di fragole
- 1 scorza di limone grattuggiato
- 200 gr di mela con la buccia
- 600 gr di zucchero
- Vasetti sterilizzati con chiusura

Marmellata di fragole.
marmellata fragole

Marmellata di fragole, il procedimento:

1-) Lavate per bene le fragole, privandole del loro picciolo , poi passatele in un colapasta e fatele sgocciolare bene . Aspettate che asciughino poi trasferitele in una terrina e copritele con qualche cucchiaio di zucchero .Aggiungete il succo del limone e lasciate macerare per almeno 2 ore in un luogo buio e asciutto.

2-) Trasferite le fragole in una pentola di acciaio inox e aggiungete il restante zucchero Fate cuocere a fuoco lento fino a quando la marmellata si sarà addensata .Aspettate almeno dieci minuti poi versate la marmellata di fragole nei vasetti sterilizzati. Chiudete i vasetti per bene e adagiateli su un ripiano a testa in giù per circa 1 ora. Ma prima di versare la marmellata nei vasetti è bene sempre sterilizzarli. Basterà mettere i vasetti per una ventina di minuti in acqua bollente..

3-) INGREDIENTI per la marmellata di fagioli rossi , ANKO . La sua dolcezza la rende perfetta per i dolci tipici della cucina giapponese: i Dorayaki, Yokan, Dango. Per la tipica confettura molto usata in Giapone occorrono : 600 gr di fagioli rossi Azuki lessi, 350 gr di zucchero di canna , 3 chiodi di garofano, 1 pizzico di cannella .

4-) Mettere in ammollo i fagioli rossi Azuki la sera prima. L’indomani sciacquateli e metteteli nella pentola a pressione, copriteli interamente con acqua e fateli cuocere per 40 minuti senza aggiungere sale. Una volta che i fagioli si saranno raffreddati, se c’è troppa acqua di cottura toglietela e mettetela da parte. Mettete i fagioli in un frullatore e frullate aggiungendo poco alla volta l’acqua tenuta da parte in precedenza, fino ad ottenere una crema liscia e non troppo densa..

5-) Versate il composto in una casseruola, unite lo zucchero, i chiodi di garofano macinati, la cannella (regolate a piacere) e fate cuocere la marmellata a fuoco vivo, fino a quando diventerà abbastanza densa, circa 15 minuti. A questo punto potete scegliere di farla raffreddare e utilizzare subito per preparare i vostri dolci. Oppure sterilizzate dei vasetti, riempiteli con l’Anko, chiudeteli bene e poi fateli bollire per 20 minuti a bagnomaria. Quando si saranno freddati, asciugateli e conservateli in un luogo fresco e asciutto. Una volta aperto il barattolo, conservatelo in frigo e consumate in pochi giorni.

confettura di fichi
marmellata fichi

Preparazione .

La confettura si distingue dalla marmellata per la minore quantita' di zucchero usato che deve essere il 50% del peso della frutta. Molto famosa e' quella di arance amare. Si bilancia bene con lo zucchero . Molto aromatica per la sua scorza che diventa candita.
Per legge per tutelare la nostra salute non è consentito aggiungere coloranti e ne conservanti al prodotto. L'unico additivo utilizzabile è la pectina, un enzima presente nella frutta (nella buccia) fondamentale per il processo di gelificazione. Si mantiene per 20 giorni. La quantità di zucchero dipende dai frutti scelti per la marmellata, può variare quindi da 500 grammi a un chilo, per ogni chilo di frutta.
In questo caso si tratta di fichi . Per non sentire la buccia frullate prima di cuocere. Anche la zucca cosi come le carote o le banane si prestano bene per fare delle ottime confetture.

Marmellata fagioli rossi.
Si tratta della marmellata di fagioli rossi Azuki, tipica giapponese e delle regioni orientali in generale.


Valid XHTML 1.0 Transitional | CSS Valido!