Per evitare le malattie prevenzione e.. contro il colesterolo ?.
link  News  Salute  Alimenti  epatite  obesità  candida  cancro osteoporosi   Arte
Cosa scegliete per la vostra salute ? !
 
colesterolo


   Ridurre il colesterolo

Ci sono varie ipotesi secondo cui il colesterolo costituisce un cibo per i Lattobacilli, che dunque lo sottrarrebbero al sangue umano quando in eccesso. La riduzione del colesterolo può essere ottenuta tramite la modifica del metabolismo degli acidi biliari dovuta alla proliferazione dei batteri amici.

  



I carboidrati e le proteine forniscono circa 4 calorie per grammo, mentre i grassi ne forniscono circa 9 calorie. 
I risultati di numerose ricerche indicano che sono soprattutto i grassi saturi a influire negativamente sul livello di colesterolo nel sangue.

Molte fibre vegetali nella dieta aiutano a spazzare le arterie mantenendole pulite da trombi o grumi, favorendo la circolazione.
 

Arteriosclerosi ?
  • La Arteriosclerosi e' un termine generico che indica un prematuro anomalo ispessimento delle arterie, che diventano come condotti rigidi, non piu' elastici e facilmente occludibili.

  • Tale degenerazione arteriosa e' alla base della maggior parte degli infarti cardiaci (per occlusione delle arterie coronariche che forniscono sangue ossigenato al cuore) e delle malattie cosiddette cerebrovascolari come l'ictus (per occlusione di arterie del cervello con conseguente possibile rottura ed emorragia)..

  • Ma un alto livello di colesterolo nel sangue (ipercolesterolemia) costituisce un maggiore fattore di rischio per malattie coronariche cardiache, che portano di solito all'infarto cardiaco

  • La lipoproteina a bassa densita' (LDL)e' il maggior vettore di colesterolo nel sangue. Se troppo colesterolo LDL circola nel sangue, esso puo' lentamente accumularsi sulle pareti delle arterie che portano il sangue al cuore ed al cervello.  

  • Insieme ad altre sostanze tale colesterolo puo' formare una placca, un deposito spesso e duro che puo' ostruire queste arterie. Questa patologia e' conosciuta come arteriosclerosi.

  • Un alto livello di colesterolo LDL (160 mg/dL e oltre) corrisponde ad un piu' elevato rischio di malattie cardiache. Ecco perche' il colesterolo LDL e' spesso chiamato il colesterolo "cattivo".

  • L'eccessivo accumulo di grassi nell'organismo può creare problemi di salute, come malattie al sistema circolatorio e obesità.

  •  Durante la digestione, i grassi assunti con l'alimentazione vengono scissi in acidi grassi che vengono assorbiti attraverso la parete dell'intestino e trasportati dal sangue a tutte le regioni del corpo, dove vanno incontro a complesse reazioni metaboliche, diverse a seconda delle esigenze dell'organismo.

  • Gli acidi grassi saturi e insaturi si distinguono in base a differenze nella loro struttura chimica che si riflettono in diverse proprietà nutrizionali.

  • A temperatura ambiente gli acidi grassi saturi si trovano allo stato solido e sono soprattutto di origine animale.

  • Mentre gli acidi grassi insaturi si trovano prevalentemente negli alimenti di origine vegetale, allo stato liquido.

Il termine "Colesterolo" non è sinonimo di "grasso". Se voi aveste un po' di Colesterolo sulla punta di un dito, assomiglierebbe a cera. Il fegato sintetizza Colesterolo e lo immette in circolo perché possa venire utilizzato dall'organismo nella produzione di ormoni e membrane cellulari, oltre che in altre strutture dell'organismo. I livelli di Colesterolo sono espressi in milligrammi (mg) di Colesterolo per decilitro (dl) sierici. Sulla scorta dei risultati del Framingham Heart Study e di altre ricerche, livelli ematici ottimali appaiono essere al di sotto dei 150 mg/dl. Per tali valori, l'evenienza di un infarto appare molto improbabile.

 

  colesterolo 
I grassi saturi (animali) aumentano il cosi-detto "colesterolo cattivo" e la sanità Usa ha consigliato agli americani di limitare il più possibile la sua assunzione.
Colesterolo

Molti studi su animali e in laboratorio, hanno mostrato la capacità del Lactobacillus Acidophilus di scomporre e assimilare il colesterolo presente nel sangue (ad es., vedi Gilliland et al., in Applied and Environmental Microbiology, Febbr. 1985, pp.377-381).
In uno studio del 1979 (vedi Chaitow & Trenev, p-105-6), 54 volontari a cui è stato somministrato yogurt arricchito con elevate quantità di Lactobacilli, continuando a mantenere la loro dieta abituale, hanno riportato una diminuzione di colestrolo del 5-10% dopo solo una settimana.
Gli effetti di riduzione sono cessati dopo quattro settimane dal termine della somministrazione.
 

   batteriAmici    stopFumo

 

index              

                     

Segue

banner