fregi
La Cartapesta e i fregi

Recupero DELLA CARTA

Con il termine carta da macero o fibre di recupero si intende quella carta che ha già servito allo scopo per la quale è stata fabbricata e che viene riutilizzata nel ciclo produttivo. La cellulosa infatti possiede la fondamentale caratteristica di poter essere sottoposta a ripetuti utilizzi. Grazie a questa caratteristica, un foglio di carta una volta usato può essere reimpiegato per produrre nuova carta. Tutti dovrebbero contribuire al recupero del macero domestico , organizzando la raccolta differenziata. Contiene tutti quei prodotti cartacei detenuti nelle abitazioni e nei piccoli negozi e uffici. Tale macero, prevalentemente costituito da cartaccia mista e giornalame, deve essere isolato dai rifiuti solidi urbani all'origine, cioè prima che la carta sia mescolata con altri materiali che, inquinandola, la rendano del tutto inutilizzabile.

Ma con un minimo di attenzione si potrebbe ricavarne Per esempio vecchi elenchi telefonici, vecchi quaderni, fotocopie ecc..possono essere di nuovo utili. oltre che un divertente passatempo , un vero e proprio lavoro artistico artigiano.

Questa semplice tecnica si avvale di un materiale facilmente reperibile. Anche in casa . Mettete in un sacco tutta la carta che normalmente buttate nella spazzatura. In poco tempo avrete la materia prima. Si possono fare molti oggetti. Dalle teste e maschere, dalle marionette alle scatole portaoggetti, portaninnoli, giocattoli, ecc..

Questa tecnica apparve in Italia nel XIX secolo a Lecce, dove un certo Pietro detto:"cristi" per i suoi numerosi crocefissi e numerose madonne, santi, angeli dall'aspetto marmoreo, ha diffuso questa arte in altre città che usavano queste statue per le processioni e ricorrenze religiose. nella città di Mantova si possono ammirare quattro ex- voto del XVI secolo.

Tutto questo per farvi capire che la cartapesta non è solo un passatempo per far giocare i bambini, e già basterebbe per approfondire questa materia come una buona didattica artistica, ma che grazie alla sua duttilità può essere usata per cose molto importanti.
Passiamo alle tecniche usate per fare la cartapesta. Tipi di carta e colle:
La migliore carta da usare è quella dei quotidiani, meglio se hanno qualche settimana! Per le colle invece si può utilizzare la polivinilica, che se diluita con un poco d’acqua, può essere usata anche al posto della vernice finale.
      

avanti

Preparazione

prepara carta
CSS Valido! | Valid XHTML 1.0 Transitional