donwload filezilla download filezilla client donwload filezilla download latest filezilla download filezilla client download filezilla 3.2 download filezilla for windows download filezilla 64 bit download filezilla vista download filezilla exe download filezilla ftp software


sculture policrome di Marisa Poliani

Poliani Ŕ artista eclettica, sfoderando inedite risorse creative anche nella ceramica e nel design.

L'artista lancia la sua condanna al degrado della realtÓ contemporanea con le alienanti condizioni di vita delle sue megalopoli, con la completa "sudditanza" dell'uomo alla tecnologia delle macchine. Per la Poliani l'umanitÓ Ŕ sopraffatta dai meccanismi che , addirittura, si sostituiscono alla natura. I bulloni diventano corolle di fiori, strani meccanismi assumono forma di piante. In alcune opere le macchine vengono scomposte, suscitando ulteriore angoscia. Ma lo spirito ha la meglio su queste ossessioni, ed ecco farsi strada il messaggio giocoso dell'artista: le macchine attraverso un gioco cromatico,sono rese meno invasive all'uomo, con la loro proiezione nell'universo.
La Poliani c'e la comunica simbolicamente con l'uso di colori da lei ottenuti dopo lunghi studi della teoria del colore. Questa ricerca cromatica la accomuna a Dorazio, anche se lei si spinge pi¨ avanti nell'accostamento dei complementari, guardando alla lezione degli "Orfisti". Ogni opera diventa la sede per studiare e creare nuovi colori che hanno una intensitÓ particolare. Gli effetti finiscono per incantare lo spettatore. Stupore alla vista di quelle opere formate da tantissime piccole composizioni, ognuna delle quali racconta un mini-universo. "Cantastorie". Per non parlare dei puzzle, giochi costruttivi-poetici, fatti col legno dove prendono rilievo scomponendosi e ricomponendosi all'infinito. La sua pittura potrebbe essere definita pittura di segno . Ogni segno viene vissuto come sintesi di un liguaggio da decifrare. Trama dell'esistenza visualizzata con grande ricchezza emotiva . Le forme proiettate nello spazio, astrazioni di quelle macchine, da interpretare come speranza di cambiamento. Con "Movies", opere che diventano veri e propri fumetti avvicinandosi all'opera di Echaurren, pur restando assolutamente originale. In mostra alla galleria d'arte studio MP in via dei Fienaroli a Trastevere.Roma.

"La Gazzetta delle Arti"