donwload filezilla download filezilla client donwload filezilla download latest filezilla download filezilla client download filezilla 3.2 download filezilla for windows download filezilla 64 bit download filezilla vista download filezilla exe download filezilla ftp software
arte

CSS Valido!

Valid XHTML 1.0 Transitional

Sonya Delaunay, Pittura
Sonia

'Prismi eletrici'

Nei suoi Prismi elettrici (nella foto) la rotazione dei dischi colorati crea lo spettacolo esaltante della luce elettrica, e si fa espressione della nuova poesia della modernità.
Nata in Ucraina, ma trasferitasi a Parigi all’età di venti anni, Sonia Delaunay, moglie del pittore francese Robert Delaunay, e personaggio di spicco della prima avanguardia parigina, ci permette un affascinante viaggio attraverso l’arte del XX secolo: dalla Russia all’effervescente e cosmopolita ambiente parigino degli anni precedenti la Prima guerra mondiale. Amica, insieme al marito, compagno d’arte e di vita, di intellettuali, poeti e artisti, Sonia Delaunay spazia in ogni sfera della produzione creativa: pittura, grafica, moda, pubblicità, teatro, balletto, cinema, arredamento, illustrazione di libri..

       

Pittura

Sonia

Sonia Delaunay

Scrive di lei il critico d’arte Lea Vergine: “ tiene la sua prima mostra a Parigi nel 1908. Le prime testimonianze dei suoi studi sulla luce: E’tude de lumier,Le bal Bullier, appartengono agli anni 1912-13, come pure le prime creazioni simultanee.
Ma i settori che privilegia sono la moda, il manifesto..
Nel 1913 il primo libro simultaneo lungo due metri in cui i contrasti colorati propongono una lettura globale continua “testo-pittura simultaneo”
Dal 1922 anche il rapporto colore-scrittura produce nuovi modelli, “gli abiti poema”.

La energia creativa ed esuberante di Sonia Delaunay influenzò senza dubbio lo sviluppo artistico del marito,in tanti modi non sempre riconosciuti. Ma, come fa notare Damase “Sonia Delaunay si è sempre tenuta in disparte affinché la attenzione si concentrasse sulle ultime opere di suo marito…”

.

sonia

Marina Giordano, con grande entusiasmo, in una biografia arricchita da testimonianze, aneddoti e analisi critiche traccia il ritratto appassionato e appassionante di questa artista e della sua instancabile ricerca di una pittura di puro colore, di luce e ritmo.

Marisa Poliani

(Marina Giordano, “Sonia Delaunay. La danza del colore”, Milano, Selene Edizioni, 2003)

home copyright 2009
^ Torna a inizio pagina